Viola, Fabi: «La pressione di vincere fuori casa deve essere uno stimolo in più»

2018-01-03 17:01:00 sport

9k=

Tecnica e personalità fuori del comune per il capitano neroarancio Agustin Fabi.L’argentino è stato intervistato da Antenna Febea, radio ufficiale della MetExtra Reggio Calabria e , a pochi giorni dalla chiusura del girone d’andata ha tracciato un primo bilancio.

Abbiamo dimostrato diverse volte che approcciando le gare in modo corretto queste diventano meno complicate. Quando siamo meno concentrati e aggressivi subiamo un pò di più, abbiamo dimostrato di avere spesso la forza di reagire ma non sempre possiamo inseguire. Noi dobbiamo tramutare la pressione in uno stimolo, è una motivazione in più per tutto il gruppo di fare qualcosa che sino ad ora c’è mancata. Fuori casa abbiamo lasciato qualcosa, sappiamo quelli che sono i nostri punti deboli, dobbiamo imporre quelli che sono i nostri ritmi per quaranta minuti, da Domenica a Napoli si vedrà una Viola che ha voglia di vincere. Noi rispettiamo Napoli, ha dato filo da torcere a chiunque, andremo li con umiltà e sapendo che non sarà una passeggiata”.

Il capitano guarda al futuro con ottimismo


“Noi non dobbiamo mai essere appagati. Per quello che abbiamo dimostrato e per come lavoriamo durante la settimana noi dobbiamo avere la voglia, l’obiettivo, di fare qualcosa più del normale. A volte siamo stati sfortunati ma la fortuna va aiutata con il lavoro”

Un rapporto stupendo con la città, e il sogno di giocare in un PalaPentimele pieno

“Quest’anno si vive una stagione più tranquilla, anche gli appassionati della Viola sono più partecipi, si sentono rappresentati da questa squadra. L’obiettivo mio, della squadra, dello staff, della società è quello di coinvolgere più gente possibile. Credo che ogni giocatore sogna di potersi esibire di fronte ad un grande pubblico, lo scorso anno nei play-out abbiamo avuto un PalaPentimele fantastico. Il mio sogno è di riportare tanta gente al palazzetto e regalare qualcosa d’importante alla gente di Reggio”.