Villa, due Consigli aperti su dimensionamento scolastico e attraversamento mezzi pesanti

2018-01-27 17:53:00 politica

2Q==

Esistono emergenze a Villa San Giovanni che non possono più essere accantonate. Emergenze che fino a oggi sono state tamponate ma che richiedono, invece, un intervento incisivo e quanto più possibile tempestivo. Si fa riferimento in particolare al dimensionamento scolastico e alla piaga dell’attraversamento dei mezzi pesanti sullo Stretto.

Volendo affrontare di petto questi argomenti, dopo aver approvato le mozioni relative all’unanimità, il Presidente del Consiglio, Antonino Giustra ha convocato conferenza capigruppo per avanzare proposte utili al fine di dare una risposta concreta ai cittadini. Alla presenza di tutti i capigruppo si è discusso per stabilire le date dei prossimi consigli aperti.

«Ho avanzato una proposta – ha dichiarato il Presidente Giustra – che in concreto prevedeva la convocazione di un primo civico consesso aperto entro il 30 gennaio. La minoranza mentre ha chiesto un rinvio di una settimana per preparare meglio gli argomenti considerando la notevole importanza e rilevanza per la città. Ho accolto con spirito di collaborazione la richiesta e i capigruppo si riuniranno nuovamente il 6 febbraio per stabilire la data che dovrebbe comunque intorno al 12 febbraio».

Giustra nell’avanzare questa proposta ha senza dubbio posto in risalto l’importanza delle due mozioni approvate in consiglio comunale che in sostanza hanno espresso la chiara opposizione dell’intero consiglio al dimensionamento scolastico che prevede la creazione di una sezione staccata dell’Ipalb-Tur a Reggio Calabria e l’istituzione di una sezione a Palmi e la necessità di finanziare il progetto di spostamento degli approdi a sud come emergenza inderogabile considerando l’emergenza igienico - sanitaria a cui Villa è sottoposta per via dell’attraversamento veicolare e di mezzi pesanti. Senza trascurare i due edifici inagibili sui quali è necessario comprendere le intenzioni della Città Metropolitana circa le loro sorti.

«Ho chiesto la collaborazione di tutti i gruppi consiliari per un’azione univoca – ha ribadito Giustra  - nella convinzione che argomenti delicati come questi non debbano trovare ostacoli nella loro risoluzione poiché il bene comune deve essere il solo interesse degli amministratori che hanno a cuore lo sviluppo della città. Con questo spirito di collaborazione ho accolto la richiesta della minoranza».

Ai due consigli comunali aperti saranno invitati a partecipare il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e tutti gli assessori al ramo, il Sindaco della Città Metropolitana Giuseppe Falcomatà e gli assessori competenti, il Presidente dei Sindaci dell’area dello Stretto Roberto Vizzari, i  sindacati, i tecnici della Città Metropolitana, le dirigenti delle scuole di secondo grado di Villa San Giovanni, i cittadini e tutti coloro che vorranno partecipare.

«Questa deve essere l’occasione per mettere un punto fermo dal quale non si deve più tornare indietro – ha concluso Giustra – e come Presidente del Consiglio compirò tutti i passi necessari per agevolare e mai frenare l’azione propositiva per il raggiungimento di questi traguardi che reputo fondamentali per la città. Il futuro passa dai giovani e non consentiremo che la loro salute e la loro formazione sia mai più messa in discussione».