Viene arresto per incendio, poi evade ed è di nuovo beccato dai carabinieri

2018-09-03 18:32:00 cronaca

9k=

I Carabinieri della Stazione di Antonimina, all’alba di Sabato, hanno arrestato MARTELLI Mario, 50enne, agricoltore, incensurato del posto, per incendio ed evasione.

Erano le 3:30 circa di notte, quando è giunta una chiamata al 112 in cui si richiedeva l’aiuto dei militari dell’Arma per un incendio all’interno di un fondo agricolo in c.da Falcò di Antonimina. I Carabinieri, prontamente giunti sul posto, dopo aver sentito alcuni testimoni che hanno descritto l’uomo e la macchina con cui si è dileguato, hanno rintracciato poco dopo il MARTELLI presso la sua abitazione.

Secondo la ricostruzioni degli inquirenti, il movente del gesto è riconducibile a dissidi privati inerenti questioni di vicinato e di natura lavorativa.

L’incendio, nel frattempo, è stato spento dai Vigili del Fuoco e da alcuni operai di “Calabria Verde” giunti anche loro immediatamente sul posto.

Dopo aver dichiarato in stato d’arresto il MARTELLI Mario, è stato sottoposto ai domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Inoltre, la sera stessa, verso le 23.00 circa, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Locri, nel transitare in località Santa Caterina di Antonimina, hanno incontrato il MARTELLI il quale si trovava in strada insieme a quattro bovini, senza essere in possesso di alcuna autorizzazione. Lo stesso quindi, veniva nuovamente arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria.