Problemi di liquidità per la Radi, il prefetto convoca i sindaci e chiede il pagamento di quanto dovuto

2017-11-29 18:05:00 attualità

prefettura-reggio.jpg

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, presso questo Palazzo del Governo, una riunione convocata dal Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, d’intesa con il Procuratore Vicario della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Gaetano Paci, e il Giudice per le indagini preliminari titolare del procedimento di sequestro e confisca della predetta società, Antonino Laganà, per la disamina della situazione relativa alla crisi di liquidità della società RA.DI. S.r.l., che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti in alcuni Comuni della Piana di Gioia Taura, da qualche anno in Amministrazione Giudiziaria.

All’incontro erano presenti anche gli Amministratori Giudiziari della Ra.di., i Commissari Straordinari dei Comuni di Gioia Tauro e Rizziconi e i Sindaci di Palmi, Roccella Jonica e Taurianova.

Nel corso dell’incontro è emersa una condizione di mancanza di liquidità della Ra.di., che deve ottemperare, oltre che al pagamento delle retribuzioni per il personale dipendente, anche ad obblighi di natura tecnico-amministrativa.

Il Prefetto, al fine di consentire alla Società la disponibilità immediata di risorse, ha chiesto ai Comuni intervenuti di dare soddisfazione tempestiva ai pagamenti dovuti. Gli stessi Sindaci si sono impegnati a corrispondere, entro precise e prossime scadenze, anche le ultime mensilità fatturate per i servizi prestati.

Nel contempo, di Bari si è riservato di convocare un incontro nei prossimi giorni, con gli Amministratori giudiziari e le organizzazioni sindacali.

News collegate