"Ogni tre stelle", le canzoni di De Andrè diventano fiabe per i bambini

2018-07-17 10:44:00 cultura

2Q==

Non ci sono solo le fiabe della Disney per i bambini. Ai bambini si possono raccontare anche altre fiabe, moderne e che, nello stesso tempo, riprendono il filo della narrazione popolare: in un messaggio anarchico e pacifista. Le canzoni di Fabrizio De Andrè hanno liberamente ispirato la giornalista e scrittrice Ambra Caserta per l’ultimo libro “Ogni tre stelle”, pubblicato da Laruffa Editore. Ieri pomeriggio, al lido Stella Marina di Pentimele, il battesimo di fuoco per il volume di fiabe, liberamente ispirate alle canzoni del cantautore genovese, antico amore letterario della scrittrice che, con la complicità dell’illustratore, Nunzio Boniglio, ha creato un piccolo gioiello, uno scrigno che contiene otto fiabe, dove fantasia e realtà si uniscono grazie al filo rosso delle simbologie del repertorio di De Andrè. Ad animare la presentazione, moderata dalla giornalista Gabriella Lax, alcune tra le più significative canzoni ed i testi dell’immenso repertorio di De Andrè, interpretati dalla cantante Claudia Pratticò. La disamina critica del testo e delle illustrazioni («Richiami grafici in armonia col testo») è toccata a Giuseppe Livoti, giornalista, critico d’arte e  presidente dell’associazione Le Muse.

Canzoni selezionate, alcune col finale edulcorato, in cui interviene l’elemento magico, ma sempre con delicatezza e dolcezza. Una dolcezza che, nei testi, abbraccia un sentimento che ha tutte le connotazioni dell’amore romantico come quello raccontato  tra Ninetta e Piero, o dei protagonisti della Canzone di Marinella (che diventa Il cavaliere e la sua stella). Il libro della scrittrice è già in vendita nella libreria museo De Andrè in via del Campo 29 a Genova.

Ambra Caserta è una giornalista e scrittrice reggina. Grande appassionata di Fabrizio De André, ha dedicato la sua tesi di laurea alla produzione musicale del cantautore genovese. Oltre ad "Ogni tre stelle", ha pubblicato un romanzo dal titolo "Mamme sospese" (Scatole Parlanti Edizioni, 2017).

In foto da sinistra Livoti, Caserta e Pratticò (per le immagini grazie a Marco Costantino)