Oggi a Siderno la presentazione del libro 'La stirpe di fuoco rinascita"

2018-05-19 23:27:00 cultura

Z

Di Elena Gratteri - Per uno scrittore il pubblico più esigente è rappresentato, sicuramente, dalla sua gente, da coloro che lo hanno conosciuto sin da bambino, dagli amici che hanno giocato con lui per un pezzo della sua vita e che si aspettano che il libro scritto dal loro amico d’infanzia sia davvero meritevole di essere stato pubblicato.

Ecco, questo è quello che accadrà il 20 maggio a Francesco Thierry Marzano, che, presso la libreria Mondadori di Siderno, presenterà il suo primo romanzo dal titolo“La Stirpe di Fuoco Rinascita”. Proprio nella Locride, la terra che ha dato i natali a lui ed al suo papà e che lo ha visto crescere ogni estate sulla spiaggia di Sant’Ilario dello Jonio, il paesino della ionica da cui ha origine suo padre, che per lavoro è emigrato al nord Italia insieme alla famiglia, quando Francesco era ancora in tenera età.

Francesco, reduce dal salone del libro di Torino, dove ha incontrato personaggi di grande levatura, adesso dovrà affrontare il giudizio critico dei suoi conterranei, dimostrando che la sua fantasia ha tirato fuori un racconto che non ha nulla di meno della saga “Il Signore degli Anelli”.

Sicuramente l’ispirazione del nostro giovane autore avrà avuto origine proprio dalla saga di Fantasy più famosa al mondo, ma già prima della stesura del suo romanzo, Francesco ha scritto uno scenario per un video gioco, mettendo in pratica la sua fervida fantasia, che non si ferma al solo libro che verrà presentato domenica ma è già pronto il seguito con altri tre libri.

Il genere letterario high fantasy in Italia è molto apprezzato, soprattutto dai giovani, che acquistano libri stranieri, essendo poco o meglio per nulla diffuso questo genere letterario tra gli scrittori italiani.

Francesco, appassionato di questo genere letterario, tra il lavoro in fabbrica e l’insegnamento di arti marziali, altra sua grande passione, ha deciso, con un apprezzabile coraggio, quel coraggio che appartiene solo ai giovani talentuosi, di avventurarsi nella stesura di una saga fantasy, che lascerà i suoi lettori con il fiato sospeso.

La prima ad essere rimasta senza parole, dopo aver letto il libro, è stata la mamma di Francesco, Rina Middonti, originaria del Piemonte, di Noventa Vicentina, che già non vede l’ora di leggere il seguito e che, piacevolmente sconvolta dalla fantasia e dalle capacità narrative del figlio, ha deciso di accompagnarlo nel percorso verso il successo.

Per scoprire se le aspettative non saranno disattese, non resta che partecipare all’incontro con questo giovane autore nato a Locri 30 anni, per conoscerlo ed iniziare insieme a lui il viaggio accanto a Valim, il protagonista del suo racconto.