Nicolò (FI): «Strade calabresi fra le più pericolose d'Italia»

2017-12-29 18:18:00 politica

alessandro-nicolo.jpg

Le strade calabresi sono tra le più pericolose d’Italia. E’ quanto emerge dai dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture. Non è una novità purtroppo. Si tratta di un argomento da noi spesso trattato e rappresentato agli organi competenti, tuttavia riscontriamo l’inerzia del Governo regionale.

E’ quanto afferma in una nota il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Alessandro Nicolò.

Questo quadro drammatico è peraltro aggravato dalla registrazione di un tasso di mortalità che è il doppio della media nazionale.

Con un numero di incidenti pari a 1222, 60 dei quali mortali, un bilancio di 76 decessi e di oltre 2000 feriti, la nostra regione, risulta essere una di quelle in cui è più rischioso muoversi a bordo di auto e motoveicoli in Italia.

Situazione da noi spesso rappresentata e denunciata attraverso numerosi atti di sindacato ispettivo- stigmatizza l’On. Alessandro Nicolò-  tra cui è opportuno evidenziare l’interrogazione a risposta scritta presentata a settembre 2016, in merito alle opere di messa in sicurezza della SS 106 jonica, attraverso la quale, avevamo investito il Presidente della Giunta ad assumere interventi affinchè l’Anas procedesse con celerità  all’ammodernamento ed alla messa in sicurezza della SS 106 jonica, arteria di collegamento che continua a contraddistinguersi per l’alto tasso di pericolosità.

 Pur nella consapevolezza che determinate competenze non afferiscono alla Regione, è evidente la mancanza di sinergie con il Governo nazionale, che nella sua univocità politica avrebbe dovuto affrontare tempestivamente e definitivamente tali problematiche afferenti la qualità del territorio e la sicurezza delle strade.

Basta con annunci e propaganda, non sono più procrastinabili interventi immediati finalizzati ad arginare le criticità segnalate in una logica di tutela della sicurezza dei cittadini.

E’ proprio in tale ottica che presentammo un’ulteriore interrogazione sempre a risposta scritta in ordine alle opere di messa in sicurezza della strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, per sapere quali azioni il Presidente regionale intendesse assumere affinchè venisse inserita tra le priorità urgenti dall’Anas la messa in sicurezza della Statale 18 tirrenica, -la quale rappresentava in corrispondenza di episodi franosi, una via di comunicazione rischiosa per i cittadini.

A ciò seguirono altri interventi, ovvero mozioni ed odg, nel tentativo di sollecitare la Giunta ad impegnare il Governo Gentiloni. Tutto senza alcun esito.

La Calabria, Regione supertassata pur non avendo servizi adeguati, acquisisce anche questo record negativo.

 Hanno fatto seguito alle nostre interrogazioni- conclude il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, Alessandro Nicolò- solo risposte interlocutorie e prive di concretezza.

News collegate