MALTEMPO | Il bilancio dei danni in provincia di Reggio Calabria tra frane e smottamenti

2018-10-05 20:10:00 attualità

9k=

Nella mattinata odierna, si è tenuta, presso questo Palazzo del Governo, una riunione finalizzata all’individuazione di tempestive soluzioni alle criticità determinatesi per il maltempo che ha flagellato questo territorio.

Alla riunione hanno preso parte i rappresentanti dei Comuni sedi C.O.M, quali Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Palmi, Oppido Mamertina, Gioia Tauro, Taurianova, Rosarno, Laureana di Borrello, Bovalino, Bianco, Bova marina, Melito Porto Salvo, nonché dei Comuni di Seminara e Montebello Ionico, della Protezione Civile Regionale, dell’A.N.A.S. viabilità e autostrade, del Settore Viabilità e del Settore Protezione Civile della Città Metropolitana, dei Vigili del Fuoco, delle Forze di Polizia e della Direzione marittima.

I Comuni maggiormente colpiti sono stati Palmi, Seminara, Oppido Mamertina, Montebello Jonico, Gioia Tauro e Taurianova.

In particolare, sul territorio del Comune di Oppido Mamertina, si sono registrati i maggiori danni che hanno interessato anche la sede comunale e il ponte che insiste sul Torrente Porcello; nel Comune di Palmi in località Tonnara alcune abitazioni si sono allagate, a Seminara il Sindaco ha inibito la circolazione su alcune strade a seguito di numerosi smottamenti.

I Vigili del Fuoco, come sempre , hanno lavorato intensamente e gli interventi di maggio rilievo hanno riguardato, oltre i comuni sopra elencati, questo Capoluogo, Villa San Giovanni, Polistena, Taurianova Cittanova e diversi Comuni della zona Ionica fino a Melito Porto Salvo.

Nessuna criticità è stata segnalata sulla rete stradale e autostradale dall’ANAS.

Prosegue l’attività della Prefettura mirata al monitoraggio del territorio e delle situazioni di rischio nonché dell’operatività dei dispositivi di emergenza attivati presso i vari Comuni a tutela della pubblica e privata incolumità.

News collegate