Locride -Turismo: la nuova frontiera dei russi

2016-10-06 20:38:00 turismo

9k=

Di Elena Gratteri - La chiave di svolta per il turismo della Costa dei Gelsomini potrebbe essere un gruppo di russi che, per la prima volta, qualche giorno fa, guidati dal loro capogruppo, Tatiana Chamova, hanno ripercorso le orme che i grandi Pitagora e Tommaso Campanella hanno lasciato sulle loro terre di origine, passando per Gerace, Ciminà, Mammola e Reggio Calabria. Questi ultimi quattro centri insieme ad Agnana Calabra, Antonimina e Canolo, avevano preso parte al progetto Slow Life, di cui Gerace era il comune capofila, finalizzato alla promozione di 4 itinerari (naturalistico, enogastronomico, benessere e culturale), alla scoperta della Calabria meridionale. La campagna di comunicazione centrata sui sei paesini della Locride, nonché altre azioni di marketing, quali la partecipazione a manifestazioni fieristiche di respiro internazionale, dedicate al turismo e l’organizzazione di due “Inspection trips”, sempre a cura del comune di Gerace, che hanno dato la possibilità ai tour operators stranieri di conoscere direttamente il territorio locrideo e non solo, hanno avuto i frutti sperati. In effetti, è grazie alle predette attività ed ai progetti di promozione turistica incoraggiati dal comune di Gerace che si sono potute incrementare le presenze di turisti stranieri nel territorio della Riviera dei Gelsomini ed in particolare dei russi. Gli itinerari, a Scolacium, Crotone, Stilo, Gerace, Ciminà, Mammola e Reggio Calabria, attraverso i quali è stato proposto ai turisti russi un mix delle mille sfaccettature della Calabria, non facendo mancare le manifestazioni folkloristiche, ed i servizi turistici sono stati curati dalla Diano Viaggi Tour Operator e da DAFNE Turismo & Congressi, agenzie di punta del settore turistico sia dentro che fuori dai confini regionali. Nell’attesa di ricevere nuovi e sempre più numerosi gruppi di turisti dalla Russia e da ogni altra parte del mondo, gli operatori turistici della Riviera dei Gelsomini ed i comuni ospitanti si ritengono soddisfatti degli obiettivi raggiunti, promettendo sempre più impegno per la promozione del territorio.

Z

News collegate