Le opere di Francesco Jerace ne "I giovedì del patrimonio"

2018-04-06 10:54:00 cultura

2Q==

Buona la prima! Ieri pomeriggio alla libreria Laruffa Dimensione Cultura il primo degli appuntamenti dal titolo “I giovedì del patrimonio”. Un ciclo di conferenze, piccoli tasselli per formare un puzzle che dia uno spaccato dell’imponenza e dell’importanza del patrimonio di Reggio affinchè, da un lato, i cittadini imparino a conoscere palazzi e monumenti e dall’altro, vi sia maggior consapevolezza per gli amministratori verso la valorizzazione degli stessi. A presentare l’incontro di ieri la docente del corso di Elementi di Architettura e Urbanistica dell’Accademia di Belle Arti, Giuseppina De Marco ed i suoi studenti. Nel primo appuntamento Tiziano Musolino ha illustrato alcune opere dello scultore polistenese Francesco Jerace, massimo esponente della cultura figurativa italiana tra Ottocento e Novecento, soffermandosi in particolaresul gruppo scultore “L’Azione” realizzato nel 1911 per il Vittoriano. Un invito a riflettere su problemi di allestimento, catalogazione e conservazione delle opere in gesso e in argilla, donate dagli eredi dell’artista alle città di Polistena, Catanzaro e Napoli.

Alla conferenza era presente Filippo Quartuccio, delegato alla cultura per la città metropolitana.

Il prossimo appuntamento il 12 aprile sarà dedicato all’architettura Liberty: Michela Bartolomeo presenterà la storia del Villino Benassai del 1928, recentemente venduto a privati. Francesco Fazzari illustrerà una sintesi della sua tesi di Diploma di I livello in Scenografia, dedicata a un grande protagonista del Liberty italiano, Eugenio Mollino.