L'Archeoclub di Locri invita "il filosofo del pop", Claudio Sottocornola, al palazzo di città

2017-07-29 21:12:00 cultura

Z


Di Elena Gratteri - Non è una novità per l’Archeoclub di Locri, organizzare eventi culturali che si discostino dal peculiare scopo dell’associazione ovvero quello di far conoscere, valorizzare e salvaguardare l’arte, con particolare attenzione ai reperti archeologici locali; così come non è una novità che Claudio Sottocornola, docente universitario, musicista e scrittore, frequenti Locri, non solo per le vacanze estive, ma anche per divulgare la sua cultura.

Questa estate, grazie alla proposta di alcuni membri della famiglia Furci di Locri, soci dell’Archeloclub di Locri, torna in Calabria lo spessore culturale dello studioso.

Non sarà, di certo, il caldo estivo a fermare il pubblico della Locride e non, che potrà recarsi lunedì 31 luglio, alle ore 19.30, presso la bellissima e suggestiva cornice della Corte del Palazzo comunale di Locri, dove potrà apprezzare la personalità eclettica ed interessante di Sottocornola, attraverso le pagine del suo libro intitolato “Varietà”, un “Taccuino giornalistico fatto di interviste, ritratti, recensioni, approfondimenti, ricerche su costume, società e spettacolo nell’Italia fra gli anni ’80 e ’90, ma anche ascoltando, dalla viva vox dell’autore, le poesie, tratte dalla nuovissima  raccolta, tradotta in francese, “Fin de Siècle”.

Un’occasione unica, dunque, per poter degustare le interviste – ritratto ai big del “filosofo del pop”, come è stato ribattezzato dalla critica ed i freschi versi della sua poesia.

Un evento imperdibile per chi ama immergersi completamente nella cultura e che si deve all’organizzazione dell’importante associazione locridea e del suo presidente, lo storico Nicola Monteleone, guida instancabile ed appassionata dell’associazione, che modererà l’incontro, al quale prenderanno parte con i loro interventi anche le socie dell’Archeoclub Carmelita Mittoro Cilea e  Maria Antonella Gozzi, quest’ultima animatrice del movimento “Mag - la Ladra di Libri”.

Senza dubbio, a tutta la compagine sociale dell’Archeoclub della sede di Locri si deve un cambiamento culturale che ha investito Locri e la Locride negli ultimi tempi, dimostrandosi sempre aperta ed attiva ad organizzare momenti di rilievo, come quello che vedrà ospite Claudio Sottocornola.