La valorizzazione della statua lignea Ara Pacis di Giuseppe Correale questa sera a Siderno

2018-08-05 09:23:00 cultura

2Q==

Di Elena Gratteri - Spesso all’interno delle nostre Chiese sono custoditi capolavori di straordinaria bellezza, poco conosciuti e magari per nulla valorizzati, ma non è questo il caso della bellissima “Regina Pacis”, una delle prime opere giovanili, risalente al 1944, del Maestro e Scultore Giuseppe Correale, artista sidernese molto apprezzato, già oggetto di un altro intervento di restaurazione.

L’opera di valorizzazione, che ha interessato la statua recentemente, è stata realizzata in primis grazie al comitato K. A. O. S. (KulturaArteOperaSviluppo), che, abbracciando la nuova idea del mecenatismo nell’arte, ha proposto il progetto di restaurazione dell’opera; progetto che è stato accolto con favore da una famiglia di Siderno, che ha voluto finanziare i lavori.

Prima di poter procedere all’esecuzione della restaurazione della statua lignea, è stato necessario seguire un iter preciso, trattandosi di un bene ecclesiastico.

Infatti, tutta l’attività sull’opera d’arte era subordinata al nulla osta della Sovrintendenza regionale.

Finalmente, a compimento dell’attività di restaurazione, domenica 5 agosto alle ore 20:00, nella Chiesa S. Maria dell’Arco in Siderno Marina (RC), si terrà la presentazione al pubblico dei lavori di restaurazione della “Regina Pacis”, che finalmente tornata al suo splendore originario, potrà essere ammirata da quanti vorranno volgere una preghiera al suo cospetto.

All’evento saranno presenti il restauratore Giuseppe Mantella, che illustrerà le tecniche di restauro, lo storico dell’arte Gianfrancesco Solferino, che si soffermerà sugli aspetti e l’Arch. Lucia Saccà, Presidente del comitato promotore, che si soffermerà sulla realizzazione del progetto della nuova teca per la conservazione e valorizzazione della scultura lignea.

Interverranno anche don Pietro Romeo (Vicario Generale della Diocesi di Locri-Gerace) e i sacerdoti don Massimo Nesci e don Giuseppe De Pace parroci di San Maria dell’Arco che si sono avvicendati alla guida della parrocchia.

A moderare i lavori sarà dall’avv. Francesca Maria Romeo componente del comitato KAOS.

Un punto di partenza e una grande soddisfazione per il comitato KAOS, che con la sua attività, si auspica possa far adottare altre opere d’arte affinché vengano restituite alla fruizione della comunità.

News collegate