La Città Metropolitana impegnata a garantire il diritto allo studio

2017-04-07 21:07:00 politica

Z



In merito al sequestro dell’Istituto statale d’arte “Panetta” e dell’Istituto professionale statale per l’industria e l’agricoltura – Ipsia di Locri, nell’ambito dell’operazione €uroscuola della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, tempestivi sono stati gli interventi disposti dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria.      

Convocata d’urgenza dal vicesindaco Riccardo Mauro, presente il consigliere delegato all’Edilizia scolastica, Demetrio Marino, si è tenuta presso palazzo Alvaro una riunione tecnica con tutti i dirigenti dei settori competenti.

“Appresa la notizia del sequestro – dichiara il vicesindaco – di concerto con il delegato Marino abbiamo convocato i dirigenti per fare il punto sulla situazione e valutare gli interventi volti a garantire il diritto allo studio e limitare i disagi ai numerosi studenti, alle loro famiglie e al corpo docente. Il nostro obiettivo – spiega Mauro - è garantire una scuola sicura, accogliente, che sappia favorire lo sviluppo dei nostri giovani concittadini nel rispetto della legalità, contrastando sempre chi, per interessi personali e criminali, non esita a compiere reati anche contro i propri figli”.

“Il sindaco Giuseppe Falcomatà riconosce alla scuola un ruolo fondamentale per il riscatto di questa nostra terra – continua Mauro – perché è nella scuola che si forma quella coscienza civile indispensabile per una società che vuole guardare al futuro con ottimismo. La Città Metropolitana non risparmierà alcuno sforzo, ma si adopererà affinché i ragazzi, in breve tempo, possano essere ospitati in nuovi e sicuri istituti”.

“Ringraziamo la Procura e tutte le Forze dell’Ordine – conclude Mauro - per questa importante operazione che ci vede al fianco degli inquirenti nella ricerca della verità, disponibili ad ogni forma di fattiva collaborazione”. 

News collegate