Incontri con l'autore alla biblioteca 'Gaudio incorpora' di Locri

2019-01-12 11:25:00 cultura

Z

Di Elena Gratteri - La promozione della cultura, in tutte le sue forme, è stato uno degli obiettivi, sicuramente raggiunti a pieno, dall’amministrazione comunale di Locri, guidata dal sindaco Giovanni Calabrese, grazie all’assessorato affidato ad Anna Rosa Sofia.

Quest’ultima, negli anni, si è impegnata moltissimo per incentivare a Locri eventi culturali di spessore quali l’opera lirica e rassegne teatrali di ogni genere, che hanno destato grande interesse.

Per l’inverno e l’autunno di questo nuovo anno, l’assessore Sofia ha messo a punto un programma di incontri letterari, presso la biblioteca “Gaudio Incorpora”  a Palazzo Nieddu del Rio, finalizzati a far fiorire l’interesse per la lettura in generale ed in particolare verso i libri degli autori calabresi, editi dalla Rubettino, ma anche per dare lustro alla biblioteca.

Agli incontri oltre all’autore, che presenterà la sua opera, sarà presente per alcuni appuntamenti,anche l’editore, che ha dato fiducia a tantissimi scrittori.

Gli incontri, iniziati il 12 dicembre con Rosario Chimirri ed il suo Paesi di Calabria, proseguiranno secondo il seguente programma:

11 gennaio Bernardo Migliaccio Spina con Coraìsime; il 25 gennaio Santino Salerno con La vita e le opere di Domenico Zappone, Il pane della Sibilla e Le maschere del Saracinio; l’8 febbraio Chiara Fera con Il libro invisibile di Pietro Citati; il 22 febbraio Lou Palanca con A schema libero; l’8 marzo Pasquale Hamel con Costanza D’Altavilla; il 22 marzo Maurizio Paparazzo e Giocanni Sarfò con Cine Tour Clabria; il 12 aprile Marco Lupis con I cannibali di Mao ed infine Mimmo Rando con Omero al Faro.

Tutti gli incontri invernali sono stati organizzati per le 17:30, mentre in aprile l’orario sarà posticipato alle 18:30.

Gli appuntamenti saranno dei viaggi all’interno di ogni libro, per comprendere le ragioni che hanno portato gli autori ad approfondire determinate tematiche ed occasione per instaurare dei dibattiti tra i presenti.

Si auspica che anche questa serie di eventi letterari possa godere del successo avuto dalle rassegne teatrali e che la biblioteca di Palazzo Nieddu diventi punto di riferimento per incontri culturali di tenore letterario e non solo, sia per la Città di Locri, ma anche per tutta la Locride.

News collegate