Il motoraduno MC Magna Grecia Locri farà tappa domani al centro termale di Antonimina

2018-10-06 11:54:00 attualità

2Q==

Di Elena Gratteri - Se i poeti, grazie ai loro versi, verranno ricordati per sempre dopo la morte, così come gli artisti, rivivono nei loro dipinti, i motociclisti, a loro volta, hanno la fortuna di lasciare la loro passione per la moto in eredità a tantissimi amici, che come loro hanno fatto delle due ruote sulla strada, più o meno asfaltata, il loro ritmo di vita.

Amici che, ogni qualvolta saliranno in sella, ricorderanno i loro cari, che hanno lasciato la strada per intraprendere un altro viaggio da cui, purtroppo, non torneranno.

E così che, spesso, i motoraduni sono organizzati dai motociclisti soprattutto per commemorare uno di loro, che ha dovuto mollare la sua corsa, anche se di giri ancora ne aveva fatti troppo pochi.

Le strade che Rocco Marando, giovane ragazzo di Portigliola (RC), morto in un incidente lo scorso 17 luglio, non ha potuto più percorrere a bordo della sua moto, saranno percorse dai bikers del “MC MAGNA GRECIA LOCRI” tra il 6 e il 7 ottobre.

Proprio nel paese di Rocco verranno organizzati una serie di eventi legati al mondo del motociclismo, ma il motoraduno non si svolgerà soltanto a Portigliola.

Infatti, da lì tutti i partecipanti partiranno per un giro turistico fino alla contrada Bagni di Antonimina (RC), dove sorge il centro termale di Antonimina e Locri “Acque Sante Locresi”.

Un centro che offre cure termali, terapie riabilitative e trattamenti di benessere, unico nella fascia ionica reggina, sempre in via di sviluppo, per adeguare i servizi alle richieste degli utenti.

In occasione della tappa dei bikers nel piazzale delle Acque Sante Locresi, il consorzio che gestisce il centro termale offrirà un aperitivo alle ore 12:00.

L’auspicio è che questa tappa possa diventare una tappa fissa, non solo per i giri turistici dei motociclisti, ma anche degli altri turisti che arrivano nella nostra Regione.

News collegate