Il circolo Pd di Locri aderisce alla manifestazione per Call&Call Lokroi

2017-08-25 20:09:00 sindacato
Jobs-Act-CallCall.jpg
Il circolo del Partito Democratico di Locri aderisce alla manifestazione di domani, sabato 26 agosto 2017, indetta dai dipendenti della "Call&Call Lokroi" e dai sindacati per sostenere il diritto al lavoro di 129 persone, messo a rischio dalla procedura di licenziamento che potrebbe concretizzarsi il prossimo 18 settembre. Locri non può permettersi di perdere un solo posto di lavoro. La situazione socio-economica del nostro territorio è assai grave e, qualora il licenziamento collettivo dovesse concludersi, ci troveremmo dinanzi a una drammatica emorragia occupazionale, che va scongiurata con ogni mezzo. L'appello delle organizzazioni sindacali a scendere in piazza e a sostenere i lavoratori della "Call&Call Lokroi" va raccolto dalla società civile, dalle associazioni, dalla politica. Il PD è al fianco dei lavoratori e sostiene la battaglia di quanti, in questo scorcio di fine estate, vedono messo in discussione non solo un diritto costituzionale ma anche la possibilità stessa di mandare avanti la famiglia con serenità, progettando il proprio futuro e quello dei propri figli. "Tutto questo non può essere accettato. Ecco perché - spiega il segretario del circolo PD di Locri, Giuseppe Fortugno - aderiamo con convinzione alla mobilitazione che deve essere dell'intera città, nella consapevolezza che dinanzi a una questione di tale portata, nessun può chiamarsi fuori. Il lavoro è la questione più complessa e importante da affrontare perché ogni aspetto della vita della nostra comunità è riconducibile ad esso: anche il tema della legalità è legato a doppio filo alle vertenze occupazionali perché il lavoro è il principale antidoto alla presenza della criminalità. Per tutte queste ragioni, noi stiamo dalla parte dei dipendenti della 'Call&Call Lokroi'".

News collegate