Grandi festeggiamenti a Masella in onore dei Santi Cosma e Damiano

2018-10-01 09:57:00 attualità
9k=
Di C. P. - Masella in festa per venerare i Santi patroni medici martiri Cosma e Damiano. Sulle orme dei Santi sono trascorsi dei giorni all'insegna della fede, della preghiera, della spiritualità, dell'aggregazione sociale, della giovialità e della collaborazione. Partecipatissima e molto sentita la solenne celebrazione eucaristica in onore dei Santi patroni di Masella, durante la quale il parroco don Giovanni Gattuso ha consegnato delle targhe e degli attestati di riconoscimento alle persone che si prodigano assiduamente nel servizio parrocchiale: ai portatori di vara, al comitato festa, al coro parrocchiale, alle signore che contribuiscono a tenere pulita la Chiesa e all'organizzazione liturgica. A seguire la processione dei Santi per le vie del paese, i fedeli si sono messi in cammino con l'intento di seguire le loro orme e imitare la loro testimonianza.  L'instancabile don Gattuso ha unto tutti i fedeli con olio benedetto e alla fine della solennità eucaristica è stato distribuito il pane benedetto.
Ad aprire i festeggiamenti civili, con grande successo, la IV edizione del reading poetico "Sud in rime" coordinata da Claudia Pugliese, che ha allietato il venerdì sera facendo trionfare l'arte in tutte le sue forme. Protagoniste della serata: la poesia, la musica tradizionale, la pittura e la fotografia. Ospiti 12 poeti: Angelica Benedetto, Giovanna Dattola, Mimmo Fabiano, Pasquale Favasuli, Carmela Rosa Mafrica, Nuccio Pugliese, Giovanni Ruffo, Domenico Salvatore, Mirela Stillitano, Bruno Versace, 3 musicisti: Filippo Stilo, Danilo Brancati e Vincenzo Lavilla e 4 ragazze masellesi: Angelica Cuzzucoli, Beatrice Foti, Eugenia Fallara, Nina Cuzzucoli, che si sono prestate con grande talento al canto e al ballo. L'associazione Vince.Ro guidata da Maria Carmela Romeo e Kronos Arte, presieduta da Carmela Rosa Mafrica, hanno esposto rispettivamente la prima una mostra fotografica e la seconda le lenzuola d'artista e dei bellissimi quadri. Nella stessa serata l'ass. "Mondo Verde" presieduta da Aurelia Sansotta ha raccolto le firme per iscrivere i preziosi "Laghetti di Saline" tra i luoghi del cuore del Fai. Sabato 22 è sceso in piazza il teatro, con la commedia dialettale di Rocco Chinnici, intitolata "Maru a cu nci capita" eseguita dalla "Piccola compagnia del teatro" di Pellaro. La sera della Domenica i "Novataranta" in concerto hanno chiuso la festa, subito dopo i bellissimi giochi pirotecnici, facendo ballare e divertire la piazza.
Tutto ciò a dimostrazione del fatto che nella comunione tutto è possibile!

News collegate