Edilizia residenziale pubblica, consegnati cinque alloggi a Motta San Giovanni

2018-08-05 18:37:00 politica

Z

Di Pasquale Gattuso - Sono stati consegnati oggi cinque alloggi ad altrettante famiglie che, ormai da oltre dieci anni, aspettavano di entrare in possesso delle abitazioni dopo aver vinto il bando indetto nel 2006 ed avuto il decreto di assegnazione nell’estate del 2015. Grazie alla disponibilità dell’Azienda territoriale per l’edilizia pubblica regionale e all’azione quotidiana dell’Assessorato comunale alle politiche abitative e della Presidenza del Consiglio comunale è stato possibile, in questi ultimi mesi, recuperare le somme necessarie per gli interventi di manutenzione straordinaria necessari per rendere nuovamente disponibili gli appartamenti. Dopo aver confermato il mantenimento dei requisiti e scelto l’alloggio in base alla graduatoria la scorsa settimana, i beneficiari hanno firmato il contratto a palazzo Alecce e ottenuto le chiavi. Subito dopo, accompagnati dal sindaco Giovanni Verduci, dal vicesindaco Rocco Campolo, dall’assessore Carmelita Laganà, dal consigliere delegato Beniamino Mallamaci e dal funzionario Aterp Nicola Morena, si sono recati in località San Giorgio dove, dopo il tradizionale taglio del nastro, le abitazioni sono state benedette dal parroco don Giovanni Gullì e ispezionate dai nuovi inquilini. “Oggi è una bellissima giornata - ha dichiarato il sindaco Verduci - non solo per le cinque famiglie ma per l’intera comunità mottese. Ringrazio - prosegue Verduci - i funzionari ed i tecnici dell’Aterp per l’attenzione, l’assessore Carmelita Laganà e il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Gattuso che da dodici mesi - termina Verduci - seguono questa procedura con particolare coinvolgimento, partecipando agli incontri a Catanzaro e supportando il lavoro dei tecnici e dei funzionari”. “Riusciamo a consegnare cinque dei sei alloggi disponibili - ha commentato invece l’assessore alle politiche abitative Carmelita Laganà - portando a compimento un iter burocratico che per tantissimi anni ha visto violare il diritto alla casa dei beneficiari già assegnatari degli alloggi da giugno 2015. Grazie ai finanziamenti ottenuti e all’ottimo lavoro di squadra - prosegue Carmelita Laganà - è stato possibile raggiungere questo importante risultato che - aggiunge Laganà - ci inorgoglisce e ci spinge a un sempre maggiore impegno. L’Aterp - ha poi concluso l’assessore - ha già appaltato e consegnato ulteriori lavori che interesseranno altri alloggi non ancora assegnati e che lo saranno una volta concluso l’iter del nuovo bando pubblicato lo scorso aprile”.

Z

News collegate