Delitto di Gallico, parla la mamma di Mimmo Logiudice 'u boi': «Mio figlio infangato, ora basta»

2018-09-02 08:10:00 cronaca

9k=

"Mio figlio è stato oggetto di una feroce campagna denigratoria. I giornalisti lo hanno massacrato e gli hanno tolto la dignità. Ora è fuori Reggio per qualche giorno. Per la forte depressione che ha subito da questa tragedia." A dichiararlo è la signora Romolo, madre di Demetrio Lo Giudice presunto capo ‘Ndrangheta che il 17 marzo scorso è stato ferito in un agguato a Gallico che ha visto soccombere Fortunata Fortugno, amante del Lo Giudice . Klaus Davi ha incontrato la donna nei giorni scorsi che si è sfogata con il noto giornalista. L’intervista è contenuta in documentario realizzato dalla Index Production di Milano . "Quella notte la signora Fortugno vide i due killer pensava che fossero  due  donne che guardavano e avverti Demetrio ma è totalmente falso che lui si fece scudo con lei. Lui era sotto, sistemò i pantaloni  e  anche se avesse voluto non sarebbe stato possibile una cosa del genere  in pochi secondi . Gli è morta addosso.  Il killer- sostiene la donna - non è ancora stato interrogato dalla Polizia." "Falso che Demetrio sia un capo 'Ndrangheta e che sia amico dei Tegano. Penso che con la signora Fortugno la relazione durasse da un anno e mezzo. Forse si amavano veramente non so sono cose loro. A quanto ne so io i presunti killer non sono stati ancora interrogati. " "Demetrio lo chiamavano 'U Boi'  perché era grosso come un Bue ma ora non lo è più." “Ma pensate anche a quella donna voi giornalisti che lascia una famiglia e due figli…”.

(VIDEO) https://www.youtube.com/watch?v=eJEQLLAU6Hs