CdM Reggio, Siclari (FI): Vuoto di soluzioni. In conferenza spiegherò le falle del decreto sanità

2019-04-18 19:16:00 politica

Pgo8eDp4bXBtZXRhIHhtbG5zOng9J2Fkb2JlOm5z

«Quella di oggi avrebbe dovuto essere una giornata storica per la Calabria e in particolare per Reggio Calabria che ospita il Consiglio dei Ministri, ma il timore avuto nei giorni passati, che fosse soltanto l'ennesima trovata per accaparrare voti sulla pelle dei cittadini, si è tristemente concretizzato. Brutta sorpresa: non solo la Grillo non ha voluto partecipare alla Commissione Salute in Senato, per confrontarsi e migliorare con tutti i Senatori della Commissione il decreto Calabria, ma ha persino annunciato che prova ad alleggerire il blocco del turn over. Quindi? Come risolve il problema? Nessuna vera soluzione all'emergenza sanitaria è stata trovata. Solo un super commissariamento che non migliorerà, di certo, i servizi offerti. La Grillo ha proposto una soluzione antica che ha già prodotto risultati catastrofici».

Il senatore forzista Marco Siclari commenta così a caldo le novità emerse dal Cdm reggino ma fissa un appuntamento per raccontare la verità rimasta taciuta, le proposte che il Ministro non ha neppure voluto udire.

«Vi riunite a Reggio Calabria per dare risalto, finalmente, all'emergenza nazionale che riguarda l'assistenza sanitaria calabrese e che ogni giorno denuncio in Aula, ma rimaniamo tutti demoralizzati come cittadini calabresi, perché dopo tanto scalpore tornate a Roma abbandonando la Calabria ad ulteriori commissari così come negli ultimi 12 anni. Cosa è cambiato? Nulla! Un commissario che ne sostituisce un altro. Adesso, almeno, potrete dire in giro per il mondo quanto è bello il territorio reggino e quanta gente onesta vi ha atteso a Reggio per avere quelle risposte che purtroppo il Governo non ha saputo dare. Spero che abbiate apprezzato il caffè sul nostro bellissimo lungomare e il nostro buon gelato, che ogni anno vince il premio come miglior gelato in Italia.  Intanto sabato, giorno 20, alle ore 11.00 al Consiglio Regionale nella sala "Giuditta Levato" incontrerò i giornalisti, i rappresentanti delle associazioni sanitarie e gli operatori sanitari  per dire cosa avrebbe dovuto proporre il CdM per risolvere l'emergenza sanitaria nazionale della Calabria. Purtroppo il ministro Grillo non ha voluto il dialogo con il sottoscritto e con la Commissione Salute in Senato che per prima ha lanciato l'emergenza nazionale sanitaria della Calabria chiamando Scura e Oliverio in audizione. Il Ministro avrebbe dovuto ascoltare chi vive questa terra e le sue decennali mortificazioni», ha concluso il senatore azzurro.

News collegate