Caso Riace, Lucano: «C'era l'accusa di concussione, ma io l'avevo subita!»

2018-10-30 21:34:00 attualità

Z

"Per un anno, da quando ho avuto l'avviso di garanzia, non riuscivo a capire il perché dell'accusa di concussione, poi caduta. Mi chiedevo: ma io sono capace davvero di fare queste cose? Allora tutta la mia vita l'ho vissuta senza comprendere manco me stesso. Dopo un anno ho scoperto che quella concussione in realtà l'avevo subita". Lo ha detto Domenico Lucano, commentando le accuse della Procura di Locri, nel corso di un collegamento telefonico con TgCom24, ospite della giornalista Elena Tambini e del massmediologo Klaus Davi. "Altro paradosso – ha aggiunto Lucano – è quello della raccolta differenziata dei rifiuti. Non è che l'appalto pubblico garantisce un'assoluta immunità. Non è così e proprio nel settore dei rifiuti le imprese che gestiscono a livello regionale sono legate al tessuto della criminalità organizzata. Utilizzando le cooperative sociali io avevo reso impenetrabile l'accesso della criminalità organizzata".