Anche il Comune di Motta ha partecipato alla giornata contro la violenza sulle donne

2017-11-26 08:18:00 attualità

20160726221514_4798.png

Di Pasquale Gattuso - In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne di ieri, da palazzo Pasquale Alecce, sede municipale, è sventolato un drappo rosso per dare forza alla lotta quotidiana contro ogni violenza di genere. «Abbiamo aderito a questa giornata particolare - dichiara il sindaco Giovanni Verduci - perché vogliamo lanciare un messaggio di speranza, vogliamo urlare che la violenza non può essere in nessun caso giustificata, che bisogna contrastare questa brutalità e lottare tutti insieme. È necessario ­- prosegue il primo cittadino - parlare soprattutto ai più giovani, promuovere quella rivoluzione cultura che è già cominciata tanti anni addietro ma non si è ancora totalmente realizzata se, ancora oggi, tutti noi riteniamo opportuno - termina Verduci - dedicare una giornata contro la violenza sulle donne». «È molto importante mantenere alta la guardia - dichiarano gli assessori Enza Mallamaci e Carmelita Laganà, il consigliere delegato alle pari opportunità Maria Verduci e il consigliere e vicepresidente del consiglio comunale Sonia Malara ­­- e ricordare che la violenza può essere psicologica, fisica, sessuale, che può sfogarsi nel cosiddetto stalking, nello stupro, nel femminicidio. Non possiamo e non vogliamo far finta di niente - aggiungono­ - non volgiamo lo sguardo altrove ma indichiamo –concludono - quel drappo rosso per promuovere una riflessione e un confronto all’interno delle famiglie, della scuola, delle associazioni, di tutte le Istituzioni». Un'iniziativa meritoria quella di ieri, da parte dell'amministrazione comunale mottese.      

News collegate